I Venerabili Ordini Illuministici: L'Ordine Martinista
M.E.Allegri
 

Estratto da “Introduzione al segreto Massonico – seguito dell’Antico Rituale dei Cavalieri del Sole – o Saggi della Verità - ” Venezia Anno di Vera Luce 5706 - di M.E. Allegri – 1991 Arktos, Giovanni Oggero Editore

Fra gli Ordini Illuministici che fioriscono in Italia il più notevole certamente é l’Ordine Martinista fondato nel 1754 da Martinéz de Pasqually e diffuso per opera sopratutto di G. B. Willermoz e L. C. de Saint-Martin che ne fu anche in un certo senso il riformatore.  In Francia ebbe un suo nobilissimo rifiorire dall'alta opera di S. de Guai­ta, di G. Encausse, di J. Sar Peladan e infine di J. Bricaud e di Ch. Chevillon caduto per opera della barbarie teutonica a Lione due giorni prima dell’evacuazione tedesca.  Attualmente l'Ordine Martinista, che in Italia non ebbe il disdoro di interrompere i suoi lavori mai e sopratutto neanche nei momenti di persecuzione, conta nella nostra Penisola ben quattrocentoquarantun gruppi, molti dei quali svolgono un intenso lavoro per la ricostruzione spirituale, morale ed economica del nostro Paese. Esso accoglie fra i suoi associati tutti coloro che con buona volontà vogliono intraprendere studi di occultismo, metapsichica, radioestesia-grafologia ecc. Non chiede ai suoi associati né versamenti finanziari gravosi, né di abbracciare una determinata fede religiosa o politica, né di pronunciare giuramenti di qualunque specie.  Chiede solo la buona condotta, la fraternità, la tolleranza, la concordia fra le sue file e perciò non ha avuto mai scissioni.  Nei suoi gruppi vengono insegnate le scienze massoniche e l'occultismo, secondo le migliori tradizioni. Gratuitamente vengono impartite lezioni di ebraico, caldaico, sanscrito, greco.  Ove è possibile funzionano delle Biblioteche Circolanti fra i soci, e delle sale di ritrovo come dei gabinetti di esperienze magiche. In questo caso i soci pagano una quota di ripartizione delle spese.  L'Ordine Martinista attualmente (cioè dopo l'ultimo convegno del 27 Dic. 1945) consta di due gradi sezioni:    

Sezione exoterica: comprendente gli Associati (A::: )

Sezione esoterica: comprendente tre gradi:

I    - Iniziato, I:::

II   - Superiore Iniziato, S::: I:::

III  - Superiore Incognito, S:::I:::I:::

 

L' Ordine ha poi sei gradi amministrativi:

I   - Delegato Speciale, D:::  S:::

II  - Delegato Generale, D::: G:::

III - Ispettore Segreto,    I:::  S:::

IV - Gran Maestro Regionale, G :.: M:::

V  - Presidente Nazionale, P:::      S:::   C:::

VI - Sovrano Gran Maestro Generale, S::: G M:::G:::

Il Sovrano Gr::: M::: Gen::: è assistito in permanenza da un Sacro Collegio di Superiori Incogniti,Cardinali dell'Ordine.

I Martinisti si radunano in Consigli, Gruppi e Logge, il cui luogo di residenza si chiama Collina. Il Supremo Gran Consiglio si raduna almeno quattro volte all’anno in una località chiamata la Grande Montagna.  L'Ordine Martinista è contro tutte le lotte religiose, razziali, nazionali. Esso predica la tolleranza, l'unità e la prosperità derivante dalla concordia nel lavoro per il progresso umano. L'Ordine Martinista tende sopratutto con la sua opera alla reintegrazione dell'Uomo alla sua primitiva purezza, a fare del volonteroso un Uomo-Potenza, a ridare ai meritevoli per altruismo e per coraggio quelle supreme doti di agilità dello spirito che la vita egoistica e vile toglie a gran parte dell' umanità!  Altissime personalità della vita pubblica, come umili artigiani ed operai trovano nell'Associazione Martinista quell'impulso ad una vita meravigliosa e nuova che li indirizza verso le più nobili mète: la fratellanza dei Popoli,  l'Alleanza di tutte le fedi, l'eliminazioni di ogni clericalismo, di ogni egoismo ovunque si trovi.  In questo difficile momento l'Illuminismo Italiano raccoglie ogni giorno molti uomini volenterosi e forma una terribile falange di amici sinceri e disinteressati della Verità, cui spetta il compito della ricostruzione spirituale del nostro Paese.  Avvicinatevi o Giovani che amate l'Arte, la Scienza ed il Lavoro, avvicinatevi o sfiduciati delle mille congreghe che vendono fumo, all'Ordine Martinista; esso non chiede che di far emergere in Voi ogni più elevata possibilità.

M.E. Allegri 

1991 Arktos, Giovanni Oggero Editore