L'Ordine Martinista
V. Soro

 L'ORDINE MARTINISTA non è, come alcuni credono, un Rito Massonico, ma un Ordine Illuministico: in altri termini, è semplicemente una Scuola Superiore di studi ermetici, una vera e propria Università Occulta, ove con forme liturgiche di austera bellezza mistica si commenta, si sviluppa, si integra e si applica l’insegnamento iniziatico dei gradi scozzesi.  Esso è quindi in realtà il completamento illuministico del Rito Scozzese…

Il RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO rappresenta il corpus generale dei sistemi “Scozzesi”, cioè la fusione organica dei vari sistemi di Alta Massoneria formatisi nel secolo XVIII dal ceppo originario della Madre-Loggia di Kilwinning in Scozia, attorno al centro della Tradizione mistico-ermetica dei Rosa+Croce.

L'Ordine Martinista ebbe per padre Martinès de Pasqually e per elaboratori G. B. Willermoz e il grande Iniziatore mistico di Amboise L. C. di Saint-Martin: ma la sua forma definitiva gli fu data l'anno 1887 a Parigi da un gruppo di Alti Iniziati membri del Supremo Consiglio dell'Ordine Kabbalistico della Rosa+Croce, tra i quali Stanislao de Guaita e il dott. Gerardo Encausse (Papus) che ne fu il Gran Maestro Generale fino al giorno della sua morte. Il Gran Magistero Generale e il Supremo Gran Consiglio risiedono in Francia: ma ogni Nazione ha un Delegato Gran Maestro Nazionale, il quale è Membro effettivo del Supremo Gran Consiglio ed è assistito da un Gran Consiglio dogmatico-liturgico e da una Gran Loggia amministrativa. L'Ordine comprende tre gradi essenziali di insegnamento e un quarto grado amministrativo che conferisce la libera docenza iniziatica.

Nel 1° grado si studia profondamente la Massoneria Blu in tutta la sua simbologia, liturgia e dottrina, l'alfabeto ebraico e la sua significazione geroglifica, la struttura biologica dell'uomo, i primi elementi di storia delle associazioni segrete ecc. ecc.

Nel 2° grado: studio profondo della Massoneria Rossa, con speciale riguardo al grado di R+C; primi elementi di scienze ermetiche, teosofiche e kabbalistiche; storia delle inizia­zioni dal secolo XIV ai giorni nostri, ecc. ecc.

Nel 3° grado: studio profondo della Massoneria Nera e particolarmente del grado di Kadosch ; lettura e commento del Sepher-Jetzirah e degli altri testi kabbalistici; Scienza dei Numeri, aritmetica teosofica ecc.; studio delle tradizioni iniziatiche da Ram a Cristo: Tradizione Rossa, Tradizione Nera (Mosè), esoterismo dei Vangeli e del Nuovo Testamento, ecc. ecc.

In ogni grado è compreso anche lo studio esoterico della Divina Commedia.

Salvo una lieve tassa di inscrizione e un contributo alle spese di locale ecc., le iniziazioni e le promozioni sono gratuite. Ma l'Ordine Martinista non ha soltanto uno scopo didattico. Tutto il suo insegnamento è volto ad un altissimo fine: e questo fine è la reintegrazione dell'Uomo nella sua primitiva purezza, il suo riavvicinamento a Dio e la Spiritualizzazione dell'Umanità. Esso è sopratutto una scuola di cavalleria morale che si ingegna di sviluppare la spiritualità dei suoi membri per mezzo della reciproca devozione e dell'assistenza intellettuale; e mette in azione le più pure energie: combatte l'egoismo, il materialismo, il settarismo di ogni genere, il fanatismo ovunque sia; e si propone raggiungere la Grande Opera della Solidarietà Universale attraverso la Fratellanza dei Popoli e l'Alleanza di tutti i Credenti e di tutte le Fedi…

Tempio Interno, e tuttavia null'altro che la Soglia del < SACELLUM MYSTICUM MAXIMUM >, l'Ordine Martinista è il Sacrario dei Misteri Maggiori e conduce i <Perfetti> alla SUBLIMAZIONE e all'ADEPTATO…

Tratto da "Il Gran Libro della Natura” del 1921 - ed. Atanor

di Vincenzo Soro